Vieni a trovarci..!

HOTEL DOLCE STELLA

​0962 / 865112

Via Francesco Cannata, 14

88814, Torre Melissa(KR)

Telefono: 0962 / 865112

E-mail: info@hoteldolcestella.it

P. IVA: 02489940797

HOTEL DOLCE STELLA

ALBERGO - RISTORANTE - LOUNGE BAR

© 2017 Hotel Dolce Stella di Lonetti Nicola

DINTONI ED ESCURSIONI

20160705224790834400

TORRE ARAGONESE DI MELISSA

Torre Melissa è famosa per la torre aragonese da cui prende il nome, posizionata a sud rispetto al centro abitato, residenza estiva dei conti feudatari Campitelli. Ospita un piccolo museo e, nelle vecchi locali adibiti a stalle, un ristorante caratteristico. Dalla Torre si può godere di un'ampia visuale dell'intera costa del Marchesato, spaziando dalla non lontanissima Punta Alicea Capo Colonna.


(T. Melissa, 0 km)

MERCATI SARACENI

territorio

Un beneficio religioso di origine settecentesca venne creato, nella località oggi denominata Madonna di Mare, per iniziativa dei feudatari principi di Tarsia. Essi ottennero la possibilità di organizzare qui una fiera dall'1 al 3 maggio. Proprio in questa località, infatti, si trova il complesso mercantile che nel corso del Settecento fu sede di quella fiera, una delle più importanti del comprensorio, la fiera di Santa Croce, che richiamava, per la ricchezza e la qualità delle mercanzie, le vicine popolazioni arberesh (Carfizzi, San Nicola dell'Alto, Pallagorio). All'inizio del XIX secolo, a causa delle invasioni turche che interessarono l'intera fascia ionica, la fiera venne interrotta. Si narra infatti che, proprio nel corso della cerimonia d'apertura, alla presenza del principe giunto da Napoli e di una numerosa comunità di mercanti, la fiera venne cannoneggiata da navi turche, forse per questo i mercati portano il nome di mercati saraceni. Formati da due file di arcate in pietra che un tempo servivano al posteggio-merci, dopo la loro ristrutturazione, ultimata nel 1990, sono divenuti scenario di attività artistiche e teatrali. Durante la festa patronale, che si svolge dall'8 al 10 maggio, la statua di San Cataldo viene portata in questo luogo, dove rimane all'interno di una chiesetta per un'intera notte.


(Cirò Marina, 6 km)

1200px-CapoColonna2retouched

COLONNA DI CAPO COLONNA

l tempio vero e proprio aveva la classica forma dei templi greci: un imponente complesso di 48 colonne in stile dorico alte oltre 8 metri e costituite da 8 rocchi scanalati. Il tetto era di lastre di marmo e tegole in marmo pario. Nulla si sa delle decorazioni che però erano certo presenti come si può dedurre dal ritrovamento di una testa femminile in marmo della Grecia e pochi altri frammenti. La colonna, in stile dorico, fino al 1638 era affiancata da un'altra caduta per un terremoto e poggia sui pochi resti del possente stilobate.


(Capo Colonna, 35 km)

LE CASTELLA

castello-aragonese-di-le-castella-italia-calabria-2000-293

La celebre fortificazione, di probabile origine magnogreca, protesa su di una piccola penisola sul mare. La fortezza ebbe varie modifiche architettoniche nel corso dei secoli, a seconda dei governanti e delle esigenze difensive . Importantissime sono le monumentali cave di blocchi e di rocchi di colonna di età greca (VI-III secolo a.C.) sulla Punta Cannone e nell'area del porto. Da esse sono stati presumibilmente estratti i rocchi delle colonne del Tempio di Hera Lacinia, posto sul promontorio di Capo Colonna.


(Le Castella, 35 km)



Web agency - Creazione siti web CataniaFare un sito